Corso di specializzazione AIGAE per Guida Parco Nazionale Monti Sibillini – Ottobre – Novembre 2020

Con il sostegno di: 

 

 

 

Organizzatore: AIGAE
In collaborazione e su incarico del Parco nazionale dei Monti Sibillini
Sede: Area del Comune di Pieve Torina nel territorio del Parco nazionale dei Monti Sibillini
Codice corso aggiornamento: 030787-20
Crediti formativi: riconoscimento di 10 crediti formativi ai soci AIGAE
Corso riservato a chi già esercita la professione di Guida Ambientale Escursionistica ai sensi della L. 4/2013.
Costo:
300 € (iva inclusa)

Date: inizio 26 ottobre
Durata: 100 ore circa
Descrizione: Corso di specializzazione in Guida del Parco nazionale dei Monti Sibillini per Guide Ambientali Escursionistiche già esercitanti la professione.
Informazioni: Nino Martino – e_mail: direttore@aigae.org
Iscriviti qui
Prenotazione obbligatoria: entro 20 settembre 2020
Pagamento entro: 3 ottobre 2020


AIGAE dal 1992 aggrega, rappresenta, tutela e divulga la professione di GAE – Guida Ambientale Escursionistica e conta oggi oltre 3500 soci su tutto il territorio nazionale.

Da luglio 2014 AIGAE è iscritta negli elenchi ufficiali del MISE Ministero dello Sviluppo Economico (l’elenco è consultabile su www.mise.gov.it nella sezione dedicata a “cittadini e consumatori”).



Il profilo professionale di Guida Ambientale Escursionistica – Gae

(come riportato sullo statuto AIGAE depositato presso il Ministero Sviluppo Economico)

È Guida Ambientale Escursionistica, altrimenti detta Guida Naturalistica, chi, per attività professionale, accompagna in sicurezza, a piedi o con altro mezzo di locomozione non a motore (fatto salvo l’uso degli stessi per raggiungere i luoghi di visita), persone singole o gruppi in ambienti naturali, anche innevati, assicurando anche la necessaria assistenza tecnica e svolgendo attività di didattica, educazione, interpretazione e divulgazione ambientale ed educazione alla sostenibilità. L’attività professionale della Guida Ambientale Escursionistica prevede la descrizione, la spiegazione e l’illustrazione degli aspetti ambientali, naturalistici, antropologici e culturali del territorio con connotazioni scientifico-culturali, conducendo in visita ad ambienti montani, collinari, di pianura e acquatici, anche antropizzati, compresi parchi ed aree protette, nonché ambienti o strutture espositive di carattere naturalistico, ecoambientale, etnologico ed ecologico, allo scopo di illustrarne gli elementi, le caratteristiche, i rapporti ecologici, il legame con la storia e le tradizioni culturali ed enogastronomiche, le attrattive paesaggistiche, e di fornire elementi di sostenibilità e di educazione ambientale. L’attività professionale della Guida Ambientale Escursionistica prevede inoltre la progettazione, programmazione e svolgimento di laboratori ed iniziative di didattica, educazione, interpretazione e divulgazione ambientale, anche affiancando, in ambito scolastico, il corpo insegnante. Sono escluse dall’ambito professionale della Guida Ambientale Escursionistica tutte le attività e i percorsi che richiedano comunque l’uso di attrezzature e di tecniche alpinistiche, cioè corda, piccozza e ramponi.


La Guida Ufficiale del Parco

La Guida Ufficiale del Parco, prevista dalla Legge Quadro delle Aree naturali protette n. 394/91, è una Guida Ambientale Escursionistica particolarmente qualificata per esercitare la professione all’interno dello specifico
parco nazionale per cui è formata ed aggiornata.
Gli Enti Parco provvedono, direttamente o in collaborazione
con le Associazioni di categoria, alla formazione
ed aggiornamento delle Guide.

 


Finalità del Corso

È un corso di specializzazione sul Parco nazionale dei Monti Sibillini,
rivolto a chi già eserciti la professione di Guida Ambientale Escursionistica,
ai sensi del combinato disposto delle leggi n. 394/91 e 4/2013.

 

 

 

 

 

 


Requisiti per la partecipazione al corso

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE ALLA SELEZIONE E AL CORSO

1) Il Corso è riservato a 25 (venticinque) partecipanti.

2) Il corso avrà una durata complessiva di 100 (cento) ore di lezioni teorico-pratiche Prevede lezioni teorico-pratiche di circa 6 ore giornaliere dal 5 ottobre al 10 novembre 2020, di cui all’allegato calendario delle lezioni.

Calendario:
“introduttivo-motivazionale” finalizzato principalmente a fornire un quadro generale sul corso, a fare chiarezza sugli obiettivi didattici e formativi attesi, ad attivare processi di socializzazione utili sia a creare condizioni ottimali per il training, sia a far riflettere i partecipanti sul ruolo che il lavoro di gruppo e corrette dinamiche di comunicazione possono avere nello svolgimento della propria attività e l’importanza di saperle attivare e gestire correttamente, ad analizzare il significato e l’evoluzione del concetto di conservazione a livello globale, illustrando le risposte elaborate dalla comunità scientifica internazionale riguardo alla gestione dello sviluppo socio-economico e della tutela della biodiversità nei parchi;

“tecnico-professionale” finalizzato a fornire la preparazione tecnica specifica per l’esercizio di “guida del parco” attraverso la trattazione di diversi argomenti fra i quali: teoria e tecnica della comunicazione, dinamiche di gruppo, storia, principi e metodi dell’interpretazione naturalistica ed ambientale, educazione ambientale e allo sviluppo sostenibile e suo rapporto con l’interpretazione ambientale. Il modulo affronta anche il ruolo dell’interpretazione nella pianificazione delle aree protette e analizza i principali strumenti e mezzi d’interpretazione necessari per lo svolgimento della professione mettendo in pratica tecniche e metodologie proprie dell’Interpretazione con esercitazioni didattiche e simulazioni. In questo modulo si affronteranno anche i principi basilari della sicurezza dei visitatori di un’area protetta;

“modulo addestrativo” destinato all’addestramento alla professione di guida ed interprete ambientale e all’applicazione pratica degli strumenti operativi forniti nei moduli precedenti attraverso ulteriori esercitazioni, simulazioni e lavori di gruppo, elaborati individuali tutti finalizzati ai “project work” che saranno oggetto dell’esame finale di valutazione.

II parte – specialistica
Prevede lezioni teorico-pratiche ed attività sul campo.
Questa parte del corso è dedicata all’approfondimento delle conoscenze del territorio e dei programmi e progetti di tutela del Parco Nazionale dei Monti Sibillini

3) La partecipazione al corso per i soggetti selezionati è di € 300 (trecento)iva inclusa. Sono inoltre a carico dei partecipanti tutte le spese di trasporto da e per le sedi del corso ed eventuale spese convittuali durante tutte le attività didattiche.
4) Per l’ammissione alla selezione è richiesto il possesso, alla data di scadenza del presente bando, dei seguenti requisiti indispensabili:
A. cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea, o cittadini extra-comunitari in possesso di regolare permesso di soggiorno;
B. età non inferiore agli anni 18;
C. idoneità fisica allo svolgimento dell’attività di guida;
D. titolo di studio: diploma di scuola media superiore;
E. il possesso di almeno uno dei seguenti requisiti:
I. titolo di “guida ambientale escursionistica” o nomenclature regionali equiparate ai sensi della L. 4/2013, conseguito con corso professionalizzante riconosciuto dalla Regione di competenza o corso equiparabile gestito da Associazione di categoria riconosciuta dal Mise;
II. aver svolto negli ultimi 3 (tre) anni almeno 10 (dieci) attività di guida ambientale escursionistica per ciascun anno, circostanziate e dimostrabili fiscalmente, ai sensi della Legge 4/2013 “Disposizioni in materia di professioni non organizzate”;
F. godimento dei diritti politici ai sensi delle vigenti normative in materia. Per i cittadini stranieri: conoscenza della lingua italiana almeno al livello B1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue, restando obbligatorio lo svolgimento delle specifiche prove valutative in sede di selezione, ove il candidato già non disponga di attestazione di valore equivalente.
5) La domanda, da redigersi esclusivamente per il tramite dell’apposita procedura digitale di Aigae Iscriviti qui
i documenti richiesti dovranno pervenire entro e non oltre le ore 24.00 di domenica 20.9.2020

Nella domanda i concorrenti dovranno indicare sotto la propria responsabilità a pena di esclusione dalla selezione quanto richiesto; accludendo un pdf sottoscritto con l’indicazione del possesso dei titoli professionali e culturali richiesti specificando per ciascuno: la data del conseguimento, l’Istituto presso il quale è stato conseguito, la votazione riportata, l’esperienza di guida (da accludere alla voce “documenti requisito”).

La sottoscrizione della domanda non deve essere autenticata. La presentazione della domanda implica l’accettazione incondizionata delle norme del presente Avviso.

Alla domanda devono essere allegati:
– copia di un documento d’identità in corso di validità, pena l’esclusione dalla selezione;
– curriculum vitae et studiorum debitamente sottoscritto
– L’assenza della firma in calce al curriculum, renderà il curriculum stesso NON VALUTABILE.
L’inoltro della domanda, dovrà avvenire entro il termine perentorio sopra indicato.
La presentazione della domanda oltre il termine stabilito, ovvero la mancanza di uno dei “requisiti per la partecipazione”, ovvero l’assenza della firma in calce alla domanda di partecipazione, ovvero la mancanza di copia di documento d’identità in corso di validità, ovvero la presenza di documentazione irregolare, determinerà l’esclusione del candidato dalla selezione.

La commissione che effettuerà le selezioni, si riserva, inoltre, di richiedere la produzione, in originale o in copia autenticata a norma di legge, di parte o di tutti i titoli dichiarati nel curriculum vitae et studiorum.

6) Ai fini dell’ammissione al corso verrà effettuata una selezione, da una Commissione composta da 5 (cinque) membri individuati di concerto tra Aigae e l’Ente Parco nazionale dei Monti Sibillini.

Una prima fase, previa verifica dei requisiti di cui al punto 4, prevede per tutti i candidati un test a risposta multipla sui seguenti argomenti:
– conoscenza del territorio del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, nei sui aspetti fisici, naturalistici, storici, culturali, artistici, architettonici, archeologici, antropologici;
– elementi di base di scienze naturali, di ecologia, di rapporti con il pubblico, di sicurezza dei visitatori nella conduzione di attività in ambiente naturale, di aree naturali protette e loro normative.

Il test si effettuerà in una idonea sede che sarà comunicata. Il test sarà composto complessivamente da 30 (trenta) domande e ai fini della valutazione finale verrà assegnato 1 (un) punto per ogni risposta esatta e 0 (zero) punti alle risposte non compilate o errate. Al termine di questa fase verrà redatta una prima graduatoria e saranno ammessi alla successiva prova di selezione per titoli posseduti e dichiarati solo i candidati che avranno conseguito al test un punteggio minimo di 18/30.
I candidati, per sostenere la prova scritta, dovranno presentare un valido documento di riconoscimento.

I candidati in graduatoria che hanno conseguito un punteggio minimo di 18/30, a conclusione della prima prova di selezione, verranno ammessi alla seconda fase che comporterà la valutazione dei titoli posseduti e dichiarati nel curriculum vitae et studiorum tenendo conto dei criteri di valutazione di seguito indicati.
Titoli valutabili:
_Titolo di guida ambientale escursionistica (punti 3)
_Esperienza certificata di guida ambientale escursionistica nel territorio del Parco Nazionale dei Monti Sibillini (punti 1 per ogni anno in cui siano state svolte almeno 5 attività, fino a un max di 6)
_Esperienza certificata di guida ambientale escursionistica fuori dal territorio del Parco Nazionale dei Monti Sibillini (punti 0,5 per ogni anno in cui siano state svolte almeno 5 attività, fino a un max di 3)
_Diploma di laurea “vecchio ordinamento”, o diploma di laurea specialistica “nuovo ordinamento” (punti 2)
_Diploma di laurea triennale “nuovo ordinamento”, o diploma di laurea breve “vecchio ordinamento” equiparato (punti 1,5)
_Altri attestati di qualificazione professionale in materia ambientale non previsti al punto 3, rilasciati ai sensi della legislazione in materia di istruzione professionale vigente nelle Regioni italiane (punti 0,5 per ogni attestato fino a un max di 1)
_Partecipazioni a corsi di qualificazione/aggiornamento e seminari, su tematiche specifiche in materia ambientale (punti 0,5 per ogni corso, fino ad un max di 1)
_Esperienza di attività di interpretazione ed educazione ambientale rivolta al mondo della scuola in aula e sul campo (0,75 punti per ogni anno in cui siano state svolte almeno 3 esperienze fino a un max di 3)
_Esperienze lavorative certificate nell’individuazione, realizzazione, manutenzione e ripristino sentieri, esperienze lavorative in cantieri scuola e ripristino ambientale (punti 0,25 per ogni esperienza fino a un max di 0,5)
_Esperienze di docenze in corsi professionali, di aggiornamento o qualificazione nel campo della formazione ambientale (punti 0,25 per ogni esperienza fino a un max di 1)
_Esperienza certificata come accompagnatore per i campi scuola e/o centri estivi (punti 0,5 per ogni esperienza fino a un max di 1,5)
_Iscrizione ad Associazioni di categoria negli elenchi del Ministero dello Sviluppo Economico per la professione della guida turistica e/o della guida ambientale (punti 0,5)
_Pubblicazioni a carattere scientifico riguardanti il territorio del Parco Nazionale dei Monti Sibillini (punti 1 per ogni pubblicazione fino a un max di 3)
_Pubblicazioni a carattere divulgativo riguardanti il territorio del Parco Nazionale dei Monti Sibillini (punti 0,5 per ogni pubblicazione fino a un max di 3)
_Pubblicazioni scientifiche o divulgative su tematiche naturalistiche, storiche e culturali non riguardanti il Parco Nazionale dei Monti Sibillini (punti 0,25 per ogni pubblicazione fino a un max di 2)
_Residenza da almeno un anno in un Comune del Parco Nazionale dei Monti Sibillini (punti 2)

Al termine della seconda prova di selezione verrà redatta la graduatoria definitiva cumulando i punteggi delle due prove e saranno ammessi a frequentare il Corso i primi 20/25 candidati.
In caso di parità di punteggio verrà data preferenza ai candidati con una maggiore esperienza come “guida ambientale escursionistica nel territorio del Parco Nazionale del Monti Sibillini” (punto 3 titoli valutabili) L’ammissione al corso sarà comunicata ai partecipanti a mezzo e-mail.
Al termine del corso i partecipanti dovranno sostenere un esame finale con una commissione composta da 5 (cinque) membri. La data e il luogo dell’esame verranno comunicati agli interessati all’indirizzo comunicato nella domanda di partecipazione. Coloro che saranno giudicati idonei avranno diritto al rilascio del titolo ufficiale ed esclusivo di “Guida del Parco Nazionale dei Monti Sibillini” da parte dell’Ente Parco, ai sensi del comma 5, dell’art. 14, della Legge Quadro sulle Aree Protette n° 394/91.


Come iscriversi al Corso

Il corso è a numero limitato.
Per richiedere l’iscrizione, è sufficiente produrre, con procedura digitale al seguente link, i seguenti documenti:

La domanda di iscrizione (ovvero compilare il form digitale di iscrizione) compilata e sottoscritta. 
  • Una fototessera di qualità. File formato JPG (es. Rossi_Mario_foto.jpg)
  • Scansione di carta identità o passaporto. File formato PDF o JPG (es. Rossi_Mario_documento.pdf)
  • Curriculum vitae europeo firmato. File formato PDF (es. Rossi_Mario_curriculum.pdf)
  • Documentazione degli eventuali crediti formativi BLSD. File formato PDF o JPG (es. Rossi Mario crediti.pdf)
  • Certificato medico in corso di validità. File formato PDF o JPG (es. Rossi Mario crediti.pdf)
  • Attestazione sottoscritta del possesso dei titoli professionali e culturali richiesti. File formato PDF o JPG (es. Rossi Mario titoli.pdf)

Per qualunque necessità inerente l’iscrizione si prega di scrivere all’indirizzo di posta elettronica: direttore@aigae.org.

Apertura delle iscrizioni: dalle ore 9:00 di mercoledì 12 agosto 2020
Chiusura delle iscrizioni: alle ore 24:00 di domenica 20 settembre 2020

Qualunque richiesta che pervenga prima di tale data non verrà presa in considerazione e cestinata (farà fede l’ora di ricezione della mail nel ns. server).

NB: tutti i file dovranno essere tassativamente nominati nella forma “cognome+nome+contenuto”(vedi esempi sopra riportati)

Richieste di iscrizione inviate a qualunque altra casella di posta verranno ignorate e cestinate. 


Modalità di pagamento

Dopo aver ricevuto la conferma di accettazione al corso, il candidato potrà procedere al pagamento della quota:

Costo completo del corso è di € 300.00 (IVA inclusa)

IL PAGAMENTO DOVRÀ ESSERE FATTO IN UNICA SOLUZIONE E ALL’INIZIO DEL CORSO (ENTRO IL 3.10.2020)SE SCEGLI IL PAGAMENTO ONLINE: cliccare sul link in fondo a questa pagina.

SE SCEGLI IL PAGAMENTO CON BONIFICO
Bonifico bancario di € 300 (TRECENTO) iva inclusa, intestato a:
AIGAE – Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche
Causale: “iscrizione corso Guida Parco Sibillini 2020”
MPS IBAN – IT 46 R 01030 61821 000000619683

Il candidato dovrà caricare sulla scheda di iscrizione e/o far pervenire a direttore@aigae.org il certificato medico di idoneità alla pratica sportiva non agonistica (in pdf) non oltre la data di inizio corso (successivamente il certificato medico, in originale, dovrà essere consegnato al Tutor all’inizio del corso) nonché l’eventuale copia del bonifico bancario. (PDF O JPG).
Le attività outdoor sono possibili solo dopo aver consegnato il certificato medico richiesto.

AIGAE è una Associazione Professionale, con l’organizzazione dei propri corsi non persegue alcun fine di lucro ma ha il solo obiettivo di diffondere la professione e i suoi valori, e contribuire allo sviluppo sostenibile della società.


Sede del corso

Lezioni in aula: Parco nazionale di Monti Sibillini.

Uscite pratiche: località da definirsi in base alle indicazioni del formatore, nel territori protetti e di qualità delle Marche e dell’Umbria.
I corsisti dovranno raggiungere le varie destinazioni con mezzi propri. Tutti gli iscritti saranno invitati a condividere eventuali posti auto per consentire la partecipazione anche a chi ne fosse sprovvisto e ridurre al massimo l’uso dei veicoli, compatibilmente con il rispetto delle normative contro la diffusione del Covid.

Aigae attiene straordinaria importanza alla partecipazione dei soci e dei futuri soci alla vita dell’Associazione. Nei corsi Aigae e nei corsi professionalizzanti Aigae la valutazione della didattica e dell’organizzazione del corso, la valutazione del singolo contributo formativo e organizzativo è parte integrante del corso e della didattica Aigae. Gli allievi di questo corso riceveranno dei questionari digitali, gestiti anonimamente da parte terza certificata, per le valutazioni occorrenti.


Regolamento del corso

È richiesto l’obbligo di frequenza alle lezioni per un minimo dell’80% delle ore totali.
In difetto di tale frequenza AIGAE si riserva la non ammissione agli esami del corsista.
Il corsista potrà accedere all’aula al più tardi 15  minuti  dopo  l’inizio  delle  lezioni  oppure  in  occasione degli intervalli  previsti  (metà  mattina,  pranzo,  metà  pomeriggio).
Il corsista si impegna al rispetto dei partecipanti e del loro diritto di assistere alla lezione senza essere disturbati. Al corsista è vietato registrare le lezioni con qualunque mezzo elettronico quali registratori, videocamere, cellulari, ecc, tranne foto o brevi filmati a scopo personale, previa autorizzazione del direttore del corso; è vietato l’uso di cellulari e altri dispositivi elettronici collegati alla rete web, durante le lezioni.
I corsisti dovranno rispettare il calendario didattico delle lezioni, l’orario d’ingresso e d’uscita, opponendo giornalmente la propria firma, sia in entrata che in uscita, nell’apposito registro d’aula.
Il decoro, la gentilezza, la cordialità, l’educazione e il rispetto per l’ambiente, la cultura, l’arte, il paesaggio, la vita, gli altri sono valori civili fondamentali il cui rispetto fanno parte integrante dell’etica e della didattica di AIGAE.
Durante il corso, sia in aula sia in escursione, è fatto divieto di fumare o bere alcolici o altre sostanze che possano alterare attenzione e percezione dell’ambiente e degli altri.
Durante il corso, non è consentito, sia in aula sia in escursione, accompagnarsi con cani o altri animali.
Il Direttore del corso potrà prendere provvedimenti per il rispetto della norma, compresa l’esclusione del corsista non rispettoso delle regole, dal corso stesso.

Durante  le  lezioni  all’aperto:
I corsisti si impegnano ad ascoltare il docente guida, soprattutto per il rispetto delle norme di sicurezza.
Per non arrecare disturbo ai partecipanti e alla fauna selvatica, durante le escursioni i corsisti spegneranno il proprio cellulare o ne attiverà la modalità silenziosa, fatte salve situazioni di emergenza.
A suo insindacabile giudizio il docente guida potrà in ogni momento, a tutela della sicurezza e del benessere dei corsisti, modificare in modo anche sostanziale il programma senza che ciò possa in alcun caso dar luogo a contestazioni da parte dei partecipanti.
Il corsista potrà ritirarsi dal corso o esserne dispensato dal direttore del corso in qualunque momento e in tal caso avrà diritto al solo rimborso delle lezioni future (totale costo/giorni – giorni non maturati).
Il corsista che venga ammesso agli esami e non li dovesse superare avrà diritto a partecipare alla prima sessione di esami utile, gratuitamente.

Regole Ambientali:
I docenti e gli allievi si impegnano sempre nella tutela dell’ambiente e della vita,  in particolare applicando e facendo applicare le seguenti auto-regolamentazioni volontarie:
a. rispettare e fare rispettare tutte le norme relative al ciclo dei rifiuti (riuso, recupero, riciclaggio, raccolta differenziata), sia nelle aule sia nella sede sia nelle attività Outdoor, facendo in modo che ogni docente ed ogni allievo si impegni a separare i propri rifiuti e smaltirli in modo corretto;
b. rispettare e far rispettare l’adesione a stili di vita ecologici, rispettosi degli altri, dell’ambiente, di tutte le forme di vita. L’esercizio di attività venatoria è incompatibile con la professione di GAE all’interno di AIGAE, così come disposto dal codice deontologico dell’Associazione;
c. rispettare e far rispettare il divieto di presenza di cani ed altri animali domestici nelle aule e nelle attività outdoor, soprattutto nelle aree naturali protette e oasi naturalistiche di ogni genere.

Ai sensi dello Statuto, del Regolamento e del Codice deontologico di AIGAE l’eventuale iscrizione ad Aigae è subordinata alla verifica di tutti i requisiti del candidato e all’insussistenza di eventuali incompatibilità.


Articolazione del corso

ESAME PER IL RILASCIO DEL TITOLO DI GUIDA DEL PARCO
Ha diritto a sostenere l’esame di idoneità per il conferimento del Titolo di Guida del Parco Nazionale dei Monti Sibillini, chi abbia conseguito il titolo di Guida Ambientale Escursionistica e abbia frequentato almeno l’80% delle ore riferite alle seguenti materie:

Interpretazione ambientale

Piano di Interpretazione ambientale del PNMS – organizzazione del sistema di fruizione

Shinrin Yoku (Bagno di foresta)

Geologia

Ingegneria Naturalistica

Zoologia

Carta Europea del Turismo Sostenibile nel PNMS – Il ruolo delle Guide Parco

Educazione ambientale e alla sostenibilità – basi di pedagogia

Guida del PNMS regolamentazione dei rapporti tra guide e PNMS

Parchi e aree protette: cenni sui parchi storici e legislazione nazionale

L’esame è tenuto da una Commissione nominata dal Parco. Sono materie di verifica quelle sopra elencate, salvo minime variazioni coerenti con le variazioni del programma generale dei corsi.


Contrasto alla diffusione del Covid.
Durante i corsi organizzati da Aigae, sono da rispettare tutte le norme anti COVID in vigore al momento della lezione.
In particolare, all’ingresso nelle aule e in ogni luogo chiuso previsto dal corso verrà rilevata la temperatura corporea superficiale dei presenti, gli allievi/docenti/personale con valore rilevato superiore a 37,5°C non saranno ammessi in aula; in caso di valore superiore a 37,5°C la lettura verrà ripetuta fino a un massimo di tre volte a distanza di massimo 5 minuti, prendendo quale valido l’ultimo valore rilevato.
La mancata ammissione a causa di temperatura sopra la soglia verrà conteggiata quale assenza.


Tel. 0426 1900917
Fax 0426 1900688
segreteria@aigae.org
PEC: segreteriaaigae@pec.it
Orario di apertura al pubblico
dal lunedì al venerdì: 15:00 - 18:00
CF - 92021440539
PIVA - 01463770535
Iscrizione REA:RO-404634
Fatt. Elettronica (S.D.I.): T9K4ZHO
Se non sei socio e vuoi essere aggiornato su AIGAE e il mondo delle guide, iscriviti alla newsletter

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER