ABRUZZO, accompagnamento escursionistico non è esclusivo di Guide Alpine: assoluzione piena in procedimento contro GAE

ASSOLUZIONE a seguito di denuncia per esercizio abusivo di professione (art. 348 del codice penale) presentata da una Guida Alpina del Collegio Abruzzo, per accompagnamento su terreni innevati.

Vengono ancora una volta ribadite sia tutte le precedenti archiviazioni già segnalate (BolzanoPesaro, Teramo e tutte le altre) che l’impianto fondamentale della sentenza 459/2005 della Corte Costituzionale, dei pareri dell’Avvocatura della Regione Marche, che stabiliscono a più riprese che è nella progressione alpinistica (corda, piccozza, ramponi) il limite delle attività riservate e non nelle attività escursionistiche. Viene inoltre indicata come legge di riferimento per le Guide Ambientali Escursionistiche la L.4/2013.

Due Guide Ambientali Escursionistiche abruzzesi iscritte ad AIGAE, una accusata come Guida e l’altra come titolare della società organizzatrice dell’escursione su neve, hanno quindi visto confermata per l’ennesima volta l’infondatezza del reato ipotizzato.
Ovviamente con il totale supporto, in ogni passaggio, del nostro 
Ufficio Legale.
I soci hanno espressamente chiesto che nella pubblicazione non venissero oscurati i loro nomi e che il documento fosse quindi integrale e leggibile in ogni sua parte.

CLICCARE QUI PER LEGGERE LA SENTENZA COMPLETA.

 

 

 

Tel. 0426 1900917
Fax 0426 1900688
segreteria@aigae.org
PEC: segreteriaaigae@pec.it
Orario di apertura al pubblico
dal lunedì al venerdì: 15:00 - 18:00
CF - 92021440539
PIVA - 01463770535
Iscrizione REA:RO-404634
Fatt. Elettronica (S.D.I.): T9K4ZHO