Emergenza Sisma in Centro Italia: da AIGAE solidarietà e partecipazione attiva nella formazione

Spinetti: Diamo immediatamente la disponibilità delle Guide Ambientali Escursionistiche a realizzare e condividere attività culturali e di formazione gratuite in favore delle popolazioni e degli studenti colpiti dal sisma

.

L’Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche esprime la propria solidarietà alle popolazioni colpite dal recente sisma. Le Guide ringraziano i propri soci che, già dalle prime ore dal sisma, all’interno di canali di soccorso istituzionali si sono rese disponibili, inoltre l’Associazione Italiana Guide Ambientali escursionistiche si rende fin da ora disponibile nei modi e nei tempi da definire per la realizzazione e condivisione di attività culturali di formazione gratuite in favore delle popolazioni e degli studenti colpiti dal sisma.

Lo ha annunciato poco fa, Stefano Spinetti, Presidente Nazionale dell’Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche, riconosciuta dal MISE.

Molte delle nostre Guide, così come delle nostre mete, sono proprie delle aree minori, così come quelle colpite dal sisma – ha proseguito Spinetti – poco conosciute ma che racchiudono un tesoro inestimabile culturale e umano, per questo motivo siamo particolarmente vicini alle popolazioni colpite in quanto spesso nostre partners ed amiche nel nostro lavoro. La solidarietà si accresce maggiormente consapevoli che tale evento distruttivo, oltre a  gravissimi lutti, potrà  cagionare agli abitanti un gravissimo disagio, e in prospettiva, un danno materiale, morale ed economico difficilmente assorbirbile dal tessuto sociale delle aree colpite. Consapevoli della fragilità del nostro territorio e delle regole che lo governano, da anni le Guide Ambientali Escursionistiche contribuiscono, con il loro lavoro culturale, a diffondere nelle scuole e nella popolazione, attraverso progetti didattici ed escursioni a tema, la coscienza e la consapevolezza della fragilità del territorio e delle regole che lo governano. Diversi infatti sono i progetti didattici in cui si affrontano i temi della difesa del territorio, dei meccanismi dei terremoti e come difendersi da essi. I terremoti e le altre calamità naturali ricoprono infatti un ruolo fondamentale sia nella formazione professionale delle Guide Ambientali Escursionistiche ma anche come oggetto fulcro del lavoro di divulgazione e di sensibilizzazione.

Il geologo Paolo Galli ha individuato e fotografato la linea di faglia sul Monte Vettore, in prossimità del sentiero con partenza da Forca di Presta, tra la croce Tito Zilioli e il Monte Vettoretto. A sinistra sullo sfondo è riconoscibile Lo Scoglio dell’Aquila.

Il Monte Vettore si trova sul confine tra Umbria e Marche (la cima vera e propria è nelle Marche, la faglia in gran parte in Umbria).

Per interviste
Stefano Spinetti – Presidente AIGAE – Tel 348 3010017
Filippo Camerlenghi – Vice Presidente AIGAE – Tel 335 6083451
Davide Galli – Consigliere Nazionale AIGAE con delega alla Comunicazione – Tel 334 6506029 / 388 1059331
Giuseppe Ragosta Addetto Stampa Nazionale AIGAE – Tel 392 5967459

Comunicato stampa

Tel. 0426 1900917
Fax 0426 1900688
segreteria@aigae.org
PEC: segreteriaaigae@pec.it
Orario di apertura al pubblico
dal lunedì al venerdì: 15:00 - 18:00
CF - 92021440539
PIVA - 01463770535
Iscrizione REA:RO-404634