Giarre (CT) – Convegno: “Evoluzione storica del paesaggio Ionico Etneo dall’antichità ai nostri giorni” – inizio 14.12.2019

Per saperne di più
Categoria: Corsi Aggiornamento
Luogo: Sala Romeo- Palazzo della Cultura – Piazza Macherione – 95014 Giarre (CT)

Organizzatore: archeologo Maria Grasso
Formatore: archeologo Francesco Privitera, dir. INGV S. Branca
In collaborazione con: MIBACT ( Ministero per i beni culturali e per il turismo)
Patrocinio: Comune di Giarre e Comune di Riposto, MIBACT

Sede: Sala Romeo- Palazzo della Cultura – Piazza Macherione – 95014 Giarre (CT)
Codice corso aggiornamento: 002376-19

Data: 14-15 dicembre 2019 – ore 09:00
Durata: 12 ore

Crediti formativi: riconoscimento di 3 crediti formativi ai soci AIGAE

Corso aperto a tutti – NUMERO MINIMO DI PARTECIPANTI: 12 – NUMERO MASSIMO DI PARTECIPANTI: 40

Costo: la partecipazione è gratuita.


Descrizione:
l’Archeoclub d’Italia Area Ionico Etnea, sezione comprensoriale, coerentemente con le finalità del proprio Statuto, opera nel territorio Ionico Etneo, svolgendo attività di ricerca e divulgazione scientifica, valorizzazione, promozione e tutela del patrimonio paesaggistico, storico e culturale dell’area suddetta.
Il nostro convegno dal titolo: “Evoluzione storica del paesaggio Ionico Etneo, dall’anitchità ai nostri giorni” nasce perciò dalla necessità di:
– far conoscere, preservare e promuovere il paesaggio ionico-etneo anche in relazione al forte incremento turistico che il territorio sta vivendo per la presenza del Porto Turistico di Riposto, del Parco dell’Etna e per il forte sviluppo della ricettività e l’ incremento di imprese Agrituristiche e di Turismo rurale;
– rafforzare nella collettività il senso di identità ed appartenenza  territoriale ed insegnare a riconoscere nel paesaggio l’azione combinata di fattori antropici e naturali;
– educare la collettività alla conoscenza e, quindi, al rispetto, alla tutela, alla valorizzazione e alla corretta fruizione del territorio, individuando il legame inscindibile fra elementi antropici e paesaggio naturale, entrambi portatori di valore storico, artistico e culturale.
L’obiettivo è quello di approfondire ed arricchire le conoscenze sull’evoluzione del paesaggio del versante orientale dell’Etna e creare un’occasione scientifica in cui combinare i dati provenienti dalle ricerche storico geografiche con gli aspetti più tipicamente geologici e naturalistici che hanno modificato nel tempo il paesaggio.
Punti forza del progetto sono: l’originalità e la varietà dei contributi scientifici e il coinvolgimento degli Enti Istituzionali e delle principali agenzie culturali.


Informazioni:
il convegno si svolgerà in due giornate il 14 e 15 dicembre  2019 dalle ore 9.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 19.00.

PROGRAMMA E RELATORI DEL CONVEGNO
Evoluzione storica del Paesaggio Ionico Etneo dall’antichità ai nostri giorni
In ordine alfabetico:

Arcifa Lucia (Professore associato di archeologia medievale presso l’Università degli Studi di Catania)
Prima della Contea. Il territorio di Mascali e del versante orientale dell’Etna nell’Alto Medioevo

Linda Barnobi (Dottore di ricerca in Disegno e rilievo del patrimonio edilizio)
Il territorio ionico-etneo e le nuove forme di dispersione insediativa. Dal paesaggio rurale alla campagna urbanizzata

Stefano Branca (Primo Ricercatore-Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia)
Evoluzione del fianco orientale dell’Etna negli ultimi 10.000 anni

Giovanna Buda (Museo di Naxos, Dirigente Responsabile Unità operativa 1)
Trasformazioni agrarie di fine Ottocento: l’introduzione del limoneto nella Piana di Mascali

Salvo Cannizzaro (Professore associato di geografia presso l’Università degli Studi di Catania )
Il patrimonio culturale per la valorizzazione del territorio

Carmela Cappa (Storica dell’Arte, Soprintendenza ai BB. CC. AA. di Catania)
La lettura del paesaggio etneo nelle opere d’arte

Antonio Danese (Professore associato di geografia presso l’Università degli Studi di Catania)
La fortezza di Calatabiano e il suo contado. Origini ed evoluzione storica di un territorio geostrategico conteso.

Maria Rosaria Grasso (Dottore di ricerca in Archeologia greca e romana-Presidente Archeoclub area ionico-etnea)
Presenze umane nel territorio nell’antichità

Eugenio Magnano di San Lio (Professore associato presso la facoltàdi Architettura dell’Università di Catania
Caratteri delle architetture rurali dei secoli XVI-XIX nel versante orientale dell’Etna

Pietro Pavone (Prof. Ordinario di Botanica sistematica dell’Università di Catania)
Flora e vegetazione dell’Etna.

Francesco Privitera (Archeologo, già dirigente tecnico presso Soprintendenza ai BB. CC. AA. di Catania)
Presenze umane nel territorio nell’antichità

Riccardo Privitera ( DICAR Università di Catania, Cepsu)
Il territorio ionico-etneo e le nuove forme di dispersione insediativa. Dal paesaggio rurale alla campagna urbanizzata

Santa Pulvirenti (Ricercatrice di Botanica presso Dipartimento di scienze biologiche, geologiche e ambientali)
Trasformazioni del paesaggio come riflesso delle trasformazioni sociali

Santa Sorbello (Esperto catalogatore, architetto del Polo regionale per i Siti Culturali di Catania)
Il sistema delle difese e la descrizione del paesaggio nell’antica Contea di Mascali

Giuseppe Vecchio (Direttore del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali Università degli Studi di Catania)
Trasformazioni del paesaggio come riflesso delle trasformazioni sociali

Moderatore: dott. Francesco Privitera

Marinella Fiume già docente di Lettere ed autrice di numerose opere letterarie di successo sulla Sicilia.


Prenotazioni:
sarà possibile registrarsi dalle ore 8.30 alle ore 9.00 del 14 dicembre.


Luogo dell’evento

Indicazioni stradali Ingrandisci la mappa
Se non sei socio e vuoi essere aggiornato su AIGAE e il mondo delle guide, iscriviti alla newsletter

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER