Corso di formazione per Guida del Parco Regionale del Vulture e Guida Ambientale Escursionistica – Parco Naturale Regionale del Vulture

Corso organizzato da Ente Parco Naturale Regionale del Vulture

 


Date: da definire
Informazioni: Geom. Carlo Gilio – riferimenti telefonici 0971 – 669006 – e mail:
info@parcovulture.it 

Prenotazione domande entro le ore 12,00 del 19 novembre 2020



 MOTIVAZIONE DELL’INTERVENTO E FABBISOGNO 

Le aree protette rappresentano un importante riferimento nella sintesi di integrazione tra uomo e ambiente naturale e pertanto costituiscono, nell’ambito delle politiche ambientali nazionali e internazionali, uno strumento indispensabile per il presidio dello sviluppo sostenibile in termini di conservazione della biodiversità e di valorizzazione del territorio. In tal senso le aree protette stanno assumendo un ruolo importante per la promozione di attività e iniziative mirate a garantire la tutela del territorio e la valorizzazione in termini di fruibilità turistica di tali aree, attraverso un processo virtuoso che intreccia il principio di conservazione della natura dei territori protetti e lo sviluppo locale sostenibile. Lo sviluppo di questo ruolo degli Enti Parco e delle attività da mettere in campo, comportano anche nuove opportunità occupazionali in quanto si richiede la presenza di figure professionali in grado di coniugare il rispetto ambientale e la valorizzazione dello stesso patrimonio naturale, ambientale e culturale dell’area protetta. Per tale motivo diventa rilevante il fabbisogno di una figura specifica che nell’ambito della L. 394/91 viene individuata nella “Guida del Parco”, con il compito di fungere da Interprete ambientale promuovendo e realizzando attività di sviluppo e valorizzazione delle aree protette. 

L’articolo 7, comma 1, L.R. 13 marzo 2019, n. 4, di modifica dell’articolo 5 della L.R. 35/1998 riconosce la Guida Ambientale Escursionistica quale professione turistica, recependo di fatto la L.4/2013 sulle Professioni non ordinistiche. 

La GAE, dunque, è una figura professionale afferente al comparto del turismo che lavora in stretta interazione con l’ambiente naturale, svolgendo attività di divulgazione dei beni naturalistici, paesaggistici, ambientali, antropici e culturali, valorizzando il patrimonio di parchi, riserve naturali, zone di pregio o tutela ambientale o siti di interesse ambientale così come individuate dalla legislazione vigente, fornendo notizie ed informazioni di interesse. 


DESTINATARI 

Il corso è rivolto a n. 30 partecipanti da individuare sulla base dei titoli posseduti e interesse motivazionale attraverso attività di selezione a cura di apposita commissione costituita da almeno tre componenti. 

Requisiti previsti: 

– Residenza nei Comuni della Regione Basilicata 

– Diploma di scuola media superiore e/o Laurea 

Costituiranno prerequisiti preferenziali i seguenti: 

– Conoscenza della lingua inglese 

– Diploma di laurea specialistica o ciclo unico (vecchio ordinamento) 

– Attestati di partecipazione a corsi di formazione in ambito turistico, ambientale e aree protette 

– Attività di relazioni pubbliche. 


SELEZIONE 

I destinatari saranno reclutati attraverso una fase di selezione mirata a verificare le caratteristiche dei candidati rispetto alla propensione al ruolo e all’approccio motivazionale. 

Il processo di selezione prevede le seguenti attività: 

1. Comunicazione e diffusione delle informazioni 

• Divulgazione della ricerca e di reclutamento dei candidati. 

2. Individuazione degli strumenti della selezione 

• Individuazione di strumenti validi ed attendibili atti a valutare le caratteristiche importanti per 

ricoprire il ruolo professionale in uscita dell’iter formativo. 

• Individuazione di strumenti valutativi specifici quali test (concernenti specifiche dimensioni 

funzionali all’esercizio del ruolo previsto: attitudini, capacità organizzative e comunicative, 

capacità per il lavoro autonomo e/o di responsabilità, capacità di problem solving; conoscenze 

del settore e conoscenze linguistiche) e colloquio individuale (per verifica livelli di 

propensione al ruolo, caratteristiche del profilo professionale e motivazione). 

• Definizione del setting di somministrazione. 

3. Selezione dei partecipanti 

L’attività di selezione sarà espletata a cura del Parco del Vulture attraverso apposita Commissione costituita da n. 3 componenti: n. 1 esperto di formazione professionale e/o orientamento e n. 1 tecnico del settore rappresentante del Parco, 1 guida parco esperta operante in Basilicata. 

La selezione dei partecipanti avverrà tenendo presente i seguenti elementi: 

• Analisi dei curricula (valutazione di titoli e di esperienze lavorative) 

• Prova psico-attitudinale, conoscenze del settore e conoscenze linguistiche 

• Colloquio individuale (griglia di rilevazione, lettura qualitativa e quantitativa delle informazioni rilevate). 


LA FIGURA PROFESSIONALE: GUIDA DEL PARCO E GAE 

La L. 394/91 riconosce una nuova figura professionale di livello qualitativo elevato e la cui attività deve essere integrata con le politiche gestionali, promozionali ed educative adottate dall’Ente Parco. 

Viene difatti previsto il rilascio del titolo ufficiale ed esclusivo di “Guida del Parco”, figura che opera a stretto contatto con l’Ente Parco nell’ambito della programmazione delle attività turistico -naturalistiche ed educative, privilegiando gli obiettivi di valorizzazione e fruibilità del patrimonio naturale, ambientale e culturale sottoposto a tutela. Si tratta dunque di una figura di interfaccia tra l’area protetta e i visitatori, con l’obiettivo di promuovere e “mettere a valore” il bene/istituzione, definendo strategie di promozione e progettando modalità innovative di fruizione dello stesso. 

La “Guida del Parco” è di fatto un operatore turistico che possiede le conoscenze adeguate sulle caratteristiche ambientali del territorio e sulle strategie nazionali e internazionali in materia ambientale e in particolare sull’istituzione delle aree protette, svolge azioni di informazione e di educazione ambientale, opera a stretto contatto con il personale tecnico dell’Ente Parco sia per la partecipazione alle attività di programmazione, gestione e promozionali e sia per l’interpretazione e uso corretto del materiale documentale e di ricerca disponibile.

La figura di Guida Ambientale Escursionistica nasce dall’esigenza di riscoprire le zone naturali quali luoghi turistici. 

L’esigenza di avere guide capaci di portare i turisti e gli escursionisti in ambienti naturali, dove l’elemento natura e vegetale sia preponderante rispetto ad altri aspetti antropici, storici e culturali comporta la necessità di formare figure professionali che abbiano le conoscenze di base e gli strumenti tecnici necessari. 

La GAE è figura fondamentale nello sviluppo turistico in particolare del turismo sportivo o ancor meglio nel settore del turismo ecosostenibile. 

Le sue attività possono comprendere in aree protette e non: progettare itinerari; organizzare i percorsi di visita; divulgare e realizzare di programmi di educazione ambientale; accompagnare con un ruolo didattico; guidare il gruppo dei turisti fermandosi in corrispondenza dei punti più interessanti; illustrare le caratteristiche geologiche, faunistiche e botaniche dell’area; realizzare progetti di comunicazione, divulgazione e fruibilità per le stesse aree protette. 

Tali figure dovranno dunque acquisire le seguenti competenze: 

– Conoscenza del patrimonio naturale, ambientale e culturale dell’area protetta 

– Conoscenza dell’istituzione Ente Parco e sua programmazione/attività 

– Conoscenza delle tecniche e metodologie dell’interpretazione ambientale e naturalistica 

– Conoscenza della legislazione in materia ambientale e aree protette 

– Capacità di progettare modelli innovativi di fruibilità del patrimonio ambientale dell’Ente Parco 

– Capacità di definire strategie promozionali e di marketing per l’intercettazione di potenziali visitatori 

– Capacità di svolgere attività di guida turistica – naturalistica e attività didattiche rivolte a utenze diverse 

– Rispetto e tutela del territorio dell’Ente Parco 

– Capacità di redigere una relazione dettagliata delle attività svolte e contenente informazioni su:

numero di visite effettuate, numero di persone accompagnate ripartite per tipologie (pubblico indifferenziato, scolaresche, stranieri, altro), aree e percorsi del parco in cui si sono svolte le attività e ogni altra informazione che si ritenga possa essere utile all’Ente Parco per fini documentali e statistici 

– Capacità comunicative e di relazioni con il pubblico/visitatori/turisti 

– Capacità di dialogare in lingua inglese 

– Sviluppo della creatività 

– Motivazione e assertività, mirati a coinvolgere in maniera emozionale l’utenza di riferimento. 


ARTICOLAZIONE DELL’INTERVENTO FORMATIVO 

L’intervento formativo è diviso in due moduli: 

MODULO I | GUIDA DEL PARCO REGIONALE DEL VULTURE (obbligatorio): avrà una durata di n. 100 ore e sarà sviluppato in un’unica fase di aula, con un’attività di escursione nella fase finale di project work. 

MODULO II | GUIDA AMBIENTALE ESCURSIONISTICA (facoltativo): avrà una durata di 180 ore e sarà sviluppato in una fase d’aula e in una fase con attività di escursione. 

Per acquisire il titolo di Guida Ambientale Escursionistica è necessario seguire entrambi i moduli e superare i relativi esami. 


PRESENTAZIONE DOMANDE 

Le domande, in carta semplice, dovranno essere corredate di copia di un documento di identità in corso di validità, curriculum vitae et studiorum, sottoscritto ai sensi del D.P.R. 445/2000 e s.m.i. 

Le domande dovranno essere presentate all’ufficio protocollo del Parco presso la regione Basilicata – Dipartimento Ambiente e Energia – Viale V. Verrastro 5 – 85100 POTENZA, (orario: dal lunedì al venerdì ore 8.00/13.00 – martedì e giovedì ore 14.30/17.00) o tramite invio per posta elettronica certificata al seguente indirizzo PEC : commissario@pec.parcoregionalevulture.it – entro le ore 12,00 del giorno 19/11/2020. 

Ai fini del rispetto dei termini stabiliti: 

_ per le domande presentate a mano (in duplice copia) farà fede il timbro di protocollo dell’Ente (apposto anche sulla copia restituita all’interessato); 

_ per le domande inoltrate tramite servizio postale (plico raccomandato con ricevuta di ritorno) farà fede la data di spedizione. 

_ per le domande acquisite tramite PEC farà fede la data di inoltro accettazione e consegna della PEC 

L’Ente Parco non assume alcuna responsabilità per ritardi dovuti a disguidi postali, non funzionamento PEC o per colpa di terzi. 


FORMAZIONE GRADUATORIA DI MERITO 

L’attività di selezione, valutazione e formazione della graduatoria di merito sarà espletata a cura del Parco del Vulture attraverso apposita Commissione costituita da n. 3 componenti:

n. 1 esperto di formazione professionale e/o orientamento e n. 1 tecnico del settore rappresentante del Parco, 1 guida parco esperta operante in Basilicata. 

La selezione dei partecipanti avverrà tenendo presente i seguenti elementi: 

• Analisi dei curricula (valutazione di titoli e di esperienze lavorative) 

• Prova psico-attitudinale, conoscenze del settore e conoscenze linguistiche 

• Colloquio individuale (griglia di rilevazione, lettura qualitativa e quantitativa delle informazioni rilevate). 


COMUNICAZIONI 

La graduatoria di merito, sarà approvata con determinazione del responsabile di area tecnica del parco del Vulture. 

Il provvedimento, una volta divenuto esecutivo, verrà notificato agli interessati. 

Ai candidati di istanze ritenute non ammissibili verrà inviata apposita comunicazione di archiviazione con le motivazioni alla base del provvedimento negativo. 


RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO 

Il Responsabile del Procedimento è individuato nel Responsabile di Area Tecnica del Parco regionale Naturale del Vulture – Geom. Carlo Gilio – riferimenti telefonici 0971 – 669006; e mail: info@parcovulture.it 


Tel. 0426 1900917
Fax 0426 1900688
segreteria@aigae.org
PEC: segreteriaaigae@pec.it
Orario di apertura al pubblico
dal lunedì al venerdì: 15:00 - 18:00
CF - 92021440539
PIVA - 01463770535
Iscrizione REA:RO-404634
Fatt. Elettronica (S.D.I.): T9K4ZHO
Se non sei socio e vuoi essere aggiornato su AIGAE e il mondo delle guide, iscriviti alla newsletter

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER