Giornate Nazionali Guida Ambientale Escursionistica 2017 – Campania

VOLER BENE ALL'ITALIA

 

Da venerdì 2 a lunedì 5 giugno 2017 centinaia di escursioni, accompagnati dalle GUIDE AMBIENTALI ESCURSIONISTICHE, in tutta ITALIA.
QUI IL PROGRAMMA GENERALE CON IL DETTAGLIO DI TUTTE LE REGIONI. Tutte le iniziative sono man mano pubblicate nel portale ITALIAGUIDE.ORG.

In concomitanza e collaborazione con l’iniziativa di Legambiente “VOLER BENE ALL’ITALIA”. La festa dei piccoli comuni per un’Italia dal futuro green.Un grande evento diffuso che ha come protagonisti migliaia di territori promosso da un vasto comitato promotore permanente: http://www.piccolagrandeitalia.it/pgi/comitato-promotore

In collaborazione con Legambiente, associazione prestigiosa con cui abbiamo sottoscritto un ampio e importante protocollo di collaborazione.

L’iniziativa, con il Patrocinio del  Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Ministero per i Beni e le Attività Culturali e il Corpo Forestale dello Stato, per la quattordicesima edizione farà un focus speciale su Appennino Porte Aperte, con l’idea di riattivare un turismo dolce come chiave per rientrare nei territori colpiti dal sisma e ridare impulso ad economie molto provate e fragili, oltre che l’indirizzo verso un economia rispettosa di paesaggi, identità e buon vivere dentro l’Anno dei Borghi indetto dal Mibact.

Il costo di partecipazione è di 5 € a persona, che verranno interamente destinati alla raccolta fondi LA RINASCITA HA IL CUORE GIOVANE http://rinascitacuoregiovane.it/ finalizzando l’aiuto a giovani imprenditori e cooperative delle zone colpite dal sisma.

Lo scopo della giornata è ovviamente anche quello di evidenziare agli appassionati di escursionismo e natura, agli enti pubblici, a gestori di Parchi e aree protette, agli organi di stampa, l’importanza della figura professionale della Guida Ambientale Escursionistica AIGAE e la relativa opera di divulgazione, interpretazione e di promozione del territorio in tutte le sue accezioni, effettuata costantemente dagli oltre 3.000 professionisti associati.

 


PROPOSTE CAMPANIA

(programma provvisorio in aggiornamento – altre proposte in arrivo)


Uscita n. 01 | Venerdì 2 giugno 2017
CASAL VELINO – POLLICA (SA) – POZZO DELL’UVA NERA

Ritrovo: Porto Marina di Casal Velino Palazzina dei vigili urbani  – ore 9:00
Durata: 4 ore circa
Difficoltà: “E” medio
Lunghezza 11 km | Dislivello: 650 m

Attraverso il mare con l’utilizzo di gommoni si raggiunge il borgo marinaro di Pioppi di Pollica, si inizia il percorso naturalistico risalendo il ruscello Mortelle dal mare fino alla cascata che forma il POZZO DELL’UVA NERA. L’escursione continuerà risalendo la collina arrivando a Casal Velino capoluogo dove vi sarà una degustazione tipica locale. Dopo ci si incamminerà di nuovo verso il mare raggiungendo il punto di partenza.

Equipaggiamento: scarpe da trekking, cappello, acqua 1,5/2 litri, costume da bagno, asciugamano e cambio
Info e prenotazioni: Morinelli Vincenzo mail: enzo777@libero.it – tel 333/5447222
(Prenotazione obbligatoria)


Uscita n. 02 | Venerdì 2 giugno 2017
S.TECLA A FAIANO (SA) – ANDAR PER BORGHI

Ritrovo: parco archeologico di Legambiente di Pontecagno – ore 9.00
Durata: 4 ore circa
Difficoltà: “T” facile
Lunghezza 4,5 km | Dislivello: 230 m

Il sentiero va da S.Tecla passando per il bosco di San Benedetto sino Faiano, è un riposo per lo sguardo e del cammino senza fretta sino ad un’altitudine di 530 mt. tanto basta per vedere la vecchia città di Picentia. I Romani dopo aver distrutto la città fecero obbligo ai Picentini di non poter ricostruire una città unita e li costrinsero ad abitare i vari nuclei abitativi e così nacquero: S.Tecla, Gauro, Faiano, Castelpagano. La zona è ricca di cerri, querce, macchia mediterranea. A metà percorso nel bosco di San Benedetto la cooperativa ci accoglierà con un primo fatto di verdure, per poi proseguire sino a Faiano.

Equipaggiamento: scarpe da trekking, cappello, acqua 1,5/2 litri, bastoncini da trekking, macchina fotografica
Info e prenotazioni: Vienna Cammarota – Tel 338/4481237 – Peppe Mancini: circolo legambiente “occhi verdi” di Pontecagnano – 392/2846154
(Prenotazione obbligatoria)


Uscita n. 03 | Venerdì 2 giugno 2017
PARCO REGIONALE DEI MONTI LATTARI

Ritrovo: Piazzetta antistante la chiesa Santa Maria ‘a Chieia, presso il Convento di S. Francesco, località S. Francesco, Vico Equense (NA)
Durata: 4 ore circa
Difficoltà: “T” facile
Lunghezza 7 km | Dislivello: 150 m

Tra strade Romane, affreschi quattrocenteschi, leggende e imponenti paesaggi carsici il percorso offrirà ai partecipanti una vista mozzafiato sul golfo di Napoli e la riscoperta dell’immenso valore storico, culturale e naturalistico di Vico Equense…

Equipaggiamento: scarpe da trekking, consigliato munirsi di cappello o bandana poiché gran parte del percorso è esposto. Lungo il percorso non ci sono punti di ristoro o bagni. Munirsi di acqua
Info e prenotazioni: info@culturanatura.it – Tel 3356471440
(Prenotazione obbligatoria)


Uscita n. 04 | Venerdì 2 giugno 2017
PARCO ARCHEOLOGICO DI ELEA-VELIA  – CRINALE DEGLI DEI

Durata: 4 – 5 ore
Difficoltà: “E” medio-facile
Lunghezza 6 km | Dislivello: 125 m

Visita guidata alla scoperta dell’antica città di Elea, poi divenuta Velia, tra le mura in cui Parmenide trasferiva i suoi insegnamenti agli allievi. Il percorso prevede la visita dei quartieri meridionali, del pozzo sacro e le terme. Si prosegue salendo verso la Torre angioina, passando per la “Porta Rosa” baluardo di architettura del tempo. Arrivati sull’acropoli si prosegue verso il percorso che corre lungo le mura della città antica dove sorgevano numerose aree sacre (cosiddetto crinale degli Dei), si passa sopra la Porta Rosa fino ad arrivare a Castelluccio (ultima torre di avvistamento a difesa
della città). Adatto per adulti e bambini (minimo 6 anni)

Note: Servizio offerto in: Italiano / Inglese / Tedesco – Costo ingresso al Parco Archeologico di Velia € 3,00/ridotto 1,50 € / gratis fino a 18 anni


Equipaggiamento:
scarpe da ginnastica o trekking, pantaloni lunghi, k-way, cappellino,macchina fotografica.
Info e prenotazioni: velia@arte-m.net Tel. 0974 271016
(Prenotazione obbligatoria)


Uscita n. 05 | Sabato 3 giugno 2017
CASAL VELINO – POLLICA (SA) – POZZO DELL’UVA NERA

Ritrovo: Porto Marina di Casal Velino Palazzina dei vigili urbani  – ore 9:00
Durata: 2 ore circa
Difficoltà: “T” facile
Dislivello: 100 m

Attraverso il mare con l’utilizzo di gommoni si raggiunge il borgo marinaro di Pioppi di Pollica, dopo inizia il percorso naturalistico risalendo il ruscello Mortelle dal mare fino alla cascata che forma il POZZO DELL’UVA NERA. Al ritorno dopo la visita al museo del Mare, vi sarà una degustazione tipica locale.

Equipaggiamento: scarpe da trekking, cappello, acqua 1,5/2 litri, costume da bagno, asciugamano e cambio
Info e prenotazioni: Morinelli Vincenzo mail: enzo777@libero.it – tel 333/5447222
(Prenotazione obbligatoria)


Uscita n. 06 | Sabato 3 giugno 2017
PERCORSO COMBINATO TREKKING / SNORKELING ISCHIA DAL VERDE AL BLU (SERRARA – SANT’ANGELO)

Durata: 1,5 ore circa
Difficoltà: “T” facile
Lunghezza: 2 km | Dislivello in discesa: 400 m
Partenza: Serrara (Piazza)
Arrivo: Piazzetta di Sant’Angelo, Sede Associazione Nemo
Percorso: Piazza di Serrara Fontana, scale della Madonnella, Sant’Angelo

Percorso snorkeling
Durata: 1.5 h (inclusa preparazione)
Difficoltà: Facile, solo per chi è già in grado di utilizzare maschera e boccaglio (8+ anni)
Sviluppo del percorso: 500 m Profondità minima del fondale: / m
Profondità massima del fondale: 10 m Partenza: Sant’Angelo, spiaggia Chiaia di Rose Arrivo: Sant’Angelo, spiaggia Chiaia di Rose
Equipaggiamento: costume da bagno, asciugamani.

Partenza dal belvedere di Serrara – di certo uno dei punti più panoramici dell’isola – che può regalare,
nelle giornate terse, una meravigliosa vista della penisola sorrentina, dei Monti Lattari e dell’isola di Capri.
Da qui, inoltre, si riesce a scorgere in basso il borgo di Sant’Angelo, il duomo vulcanico omonimo e la piana di Succhivo, struttura geologica delimitata da faglie e ricca di acque termali. Il percorso si snoda attraverso la stradina che passa attraverso l’abitato, ma che dopo un po’ si apre offrendo una vista meravigliosa. A questo punto comincia la discesa su una comoda scalinata che taglia letteralmente la roccia e che è immersa nella vegetazione a macchia mediterranea della zona. Qui, fino a qualche decennio fa, era ancora possibile incontrare all’imbrunire decine di asini e muli che ritornavano nelle stalle di “Mer’ e Copp” (il nome tradizionale di Serrara – ed in generale della parte montana dell’isola – dal greco “méros”=parte e, dal dialetto napoletano “n’copp”=sopra, in alto). Il percorso prosegue per la parte alta del borgo di Sant’Angelo da dove è possibile osservare da molto vicino il cratere “Cava Petrella”, una profonda forra originatasi da due eventi vulcanici distinti e ben riconoscibili dagli strati rocciosi presenti. Passata la caratteristica chiesetta di San Michele, si arriva infine all’antico villaggio di pescatori di Sant’Angelo, sede estiva dell’Associazione Nemo. Qui, tolte scarpe e pantaloni, si indossa costume da bagno ed equipaggiamento snorkeling
(maschera, boccaglio, pinne, muta subacquea, fornito in uso dall’Associazione Nemo) e ci si tuffa nelle acque di questa zona ad elevata biodiversità, al limite di una profonda scarpata sottomarina. Partenza dalla spiaggetta “Chiaia di Rose” dove il basso fondale ciottoloso ospita cetrioli di mare, simpatici paguri e, tutto intorno, salpe e banchi di cefali alla frenetica ricerca di cibo. Il percorso si snoda verso il lato Ovest dell’isolotto di Sant’Angelo alla volta della formazione tufacea de “Le parate”, che degrada sott’acqua lungo un piano inclinato. Qui il fondale è caratterizzato da particolari strutture erosive connesse ad antichi stazionamenti del livello del mare: un ambiente molto ospitale per polpi, murene, ricci e stelle marine. Si arriva poi allo scoglio della Roia, affiorante da un fondale marino di circa dieci metri di profondità e circondato da un imponente banco di castagnole. Da qui in poi il mare cala a picco verso una fossa di circa mille metri di profondità, là dove possiamo solo fantasticare sulle forme di vita insolite popolanti gli abissi. Ritornando verso terra si osserva, dall’alto, una piccola prateria di Posidonia oceanica, pianta marina che svolge diverse funzioni di vitale importanza per il benessere dell’ecosistema, e ancora rocce e anfratti che regaleranno gli ultimi scorci di un mare ricco e generoso che non stanca mai di raccontare le sue storie a quanti vorranno ascoltarle.

Equipaggiamento: scarpe ed abbigliamento da trekking, acqua.
Info e prenotazioni: info@nemoischia.it oppure telefonando al 366.1270197 entro e non oltre le 15:30 di venerdì 2 giugno.


Uscita n. 07 | Domenica 4 giugno 2017
NOVI VELIA (SA) – MONTE GELBISON

Ritrovo: Piazzale dopo il ristorante la Montanara di Novi Velia (SA) – ore 09.00
Durata:  5 ore escluse soste
Difficoltà: “E” medio-facile
Lunghezza: 18 km | Dislivello: 1000 m

Chi ama passeggiare circondato dal verde, godere di aria pura ed essere avvolto dalle famose nebbie del GELBISON non può privarsi di questo spettacolare itinerario. Con i suoi 1.705 m., è una delle più belle località turistiche e religiose del Cilento, dove sovrastati da un tappeto di nuvole, potrete visitarela Chiesa del Sacro Monte dedicata alla Madonna.

Equipaggiamento: Scarpe da trekking, abbigliamento comodo, giacca e vento, acqua (2 litri)
Nota: Pranzo al sacco
Info e prenotazioni: Morinelli Vincenzo – mail: enzo777@libero.it – tel 333/5447222
(Prenotazione obbligatoria)


 

Tel. 0426 1900917
Fax 0426 1900688
segreteria@aigae.org
PEC: segreteriaaigae@pec.it
Orario di apertura al pubblico
dal lunedì al venerdì: 15:00 - 18:00
CF - 92021440539
PIVA - 01463770535
Iscrizione REA:RO-404634
Fatt. Elettronica (S.D.I.): 5RUO82D