ABRUZZO: ulteriore nota del Difensore Civico su necessità di modificare legge Accompagnatori di media Montagna

Ulteriore nota del Difensore Civico della Regione Abruzzo, datata 31 agosto 2018 e inviata a seguito delle sollecitazioni dell’Ufficio Legale di AIGAE, sull’anomalia della legge abruzzese rispetto al “quadro normativo europeo, nazionale e regionale di riferimento”.

La Legge Regionale Abruzzo 86/1998 è inapplicabile e incompatibile.
Nella nota infatti viene ulteriormente ribadita la necessità di una sua analisi e revisione da parte del prossimo Consiglio regionale. Che dovrà occuparsi di risolvere l’anomalia ad esempio delle Guide Ambientali Escursionistiche che sono assurdamente previste solo come possibile specializzazione della figura degli Accompagnatori di Media Montagna. In totale contrasto con la Legge 4/2013 che elenca la professione tra quelle “non ordinistiche” e normate a livello nazionale. Oltre a tutte le sentenze di Corte Costituzionale che precludono alle regioni la possibilità di normare in generale qualsiasi professione.

La legge regionale abruzzese sulle Guide Alpine infatti contiene articoli specifici sulla figura degli AmM in palese difformità rispetto alla legge nazionale di riferimento. Aggiungiamo che ovviamente nessun corso per permettere di diventare G.A.E. in Abruzzo è mai stato organizzato o reso possibile dal Collegio Guide Alpine. Che ha utilizzato tale distorsione normativa semplicemente per tentare di ingabbiare l’intero comparto dell’accompagnamento escursionistico. Secondo la solita nota logica di preteso monopolio corporativistico e anticoncorrenziale.

Era già stata diffusa dallo stesso Difensore Civico una approfondita nota del 12/06/2018, che allegava come ampia documentazione a supporto:

• le altre note del Difensore Civico stesso alla Regione Abruzzo, che già contenevano solleciti a risolvere le contraddizioni legislative della norma abruzzese sugli Accompagnatori di Media Montagna, in particolare per la surreale prevista contenuta specializzazione come Guide Ambientali Escursionistiche e fra l’altro mai resa possibile tramite appositi corsi;

• lettere AIGAE (Presidenza e Ufficio Legale) al Difensore Civico e alla Regione Abruzzo;

sentenza 459/2005 inappellabile della Corte Costituzionale;

sentenza 564/2018 del TAR Piemonte;

Parere Avvocatura Regione Marche del 13-3-2018.

Tel. 0426 1900917
Fax 0426 1900688
segreteria@aigae.org
PEC: segreteriaaigae@pec.it
Orario di apertura al pubblico
dal lunedì al venerdì: 15:00 - 18:00
CF - 92021440539
PIVA - 01463770535
Iscrizione REA:RO-404634